IL FORMAT

AGRIWORLD TALK è un format di AGRIWORLD, evento fieristico ideato nel 2023 a cadenza biennale, dedicato al mondo dell’agricoltura. 
AGRIWOLRD, grazie ai numerosi eventi, convegni, workshop e seminari ci pone sempre una serie di riflessioni e considerazioni che vanno raccolte ed elaborate. Da qui l’esigenza di un nuovo format che si svolgerà con la prima edizione nel 2024, sempre a cadenza biennale e che si alternerà al format fieristico. 
 
AGRIWORLD TALK è il racconto di 15 best practices lucane del mondo imprenditoriale agrifood per conoscere le loro storie, le loro ambizioni, strategie e visioni. 15 Speech di 10 minuti ciascuno, dinamici, coinvolgenti per attirare l’attenzione di investitori, istituzioni, banche, enti di formazione, stakeholder.
Un palcoscenico a propria disposizione, tra capacità comunicativa, ottimismo e tanta energia imprenditoriale, per illustrare ed esporre la propria azienda. 
 
AGRIWORLD TALK è un evento ‘viaggio’ alla scoperta dei protagonisti della Basilicata Rurale. Attraverso la narrazione dei protagonisti, emergeranno progetti aziendali di resilienza, di ricerca e d’innovazione. Il tutto dinanzi a una platea altamente qualificata. Una giornata di lavoro, un appuntamento di incontro e confronto per rilanciare e consolidare le connessioni tra aziende, territori, filiere, istituzioni.
 
AGRIWORLD TALK è un’opportunità, un luogo dove costruire un dialogo sempre più collettivo e inclusivo tra gli attori pubblici e privati. Uno spazio dedicato a tutti i protagonisti della filiera agroalimentare della Basilicata in cui trovare sinergie e collaborazioni. Informazioni, spunti e riflessioni essenziali per tracciare la giusta direzione e dare vita a un ecosistema sempre più rispondente a logiche di business e di sostenibilità sociale.

I PREMI

Un riconoscimento alle aziende che si sono distinte per pratiche di innovazione, di sostenibilità, economia circolare, marketing. Dedicato agli imprenditori che hanno reso le loro aziende più moderne, competitive, che hanno migliorato la qualità dell’occupazione tutelando chi ci lavora e valorizzando il prodotto.

Premio

INNOVAZIONE RURALE

Imprese agricole che hanno introdotto innovazioni di prodotto, di processo, di organizzazione o marketing, di servizio, tecnologiche, gestionali. Recupero di antiche pratiche agricole, minima lavorazione per conservare la fertilità dei suoli e ridurre le emissioni. Buone pratiche che hanno al centro prodotti, processi sostenibili, aspetti organizzativi​

Premio

TURISMO RURALE

Rivolto al complesso di attività che si sono distinte nella ricezione, ristorazione, organizzazione del tempo libero e di prestazione di ogni altro servizio finalizzato alla fruizione turistica dei beni naturalistici, ambientali e culturali del territorio rurale extraurbano.​

Premio

AGRICOLTURA ETICA

Aziende che si sono segnalate in azioni di rilevanza sociale, sanitaria e educativa nei confronti di persone interessate da disagi di natura fisica, psico-fisica e/o a rischio di esclusione sociale. Aziende che, attraverso il recupero delle funzioni sociali tipiche dell’agricoltura, hanno messo a disposizione importanti opportunità socio-lavorative, come anche servizi educativi e sociosanitari, nei confronti delle fasce più vulnerabili della popolazione.​

Premio

MIGLIOR TESI DI DOTTORATO

La Scuola di Scienze, Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali (SAFE) dell’Università degli Studi della Basilicata, con il patrocinio del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimenti, Risorse Naturali e Ingegneria (DAFNE) dell’Università di Foggia e della Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, istituisce un bando di concorso per l’assegnazione di un Premio di studio in memoria del Prof. Fabio Napolitano.
Il Bando mira a promuovere lo studio e lo sviluppo della cultura zootecnica e del benessere degli animali in allevamento premiando le tesi di dottorato, focalizzate sull’approfondimento di tematiche inerenti alla zootecnica.
Nell’ambito del presente Bando è messo a concorso un premio dell’ammontare di euro 1.500,00 per la tesi prima classificata in graduatoria.